Unghie fragili in menopausa e premenopausa

23/07/2019

Oggi vi parlerò delle unghie fragili, uno dei disturbi che possono essere legati alla menopausa.

La fragilità delle unghie è conosciuta come onicoressi, e in menopausa spesso è legata agli squilibri ormonali e a processi di disidratazione.

Il calo del livello di estrogeni che si verifica in menopausa, ma anche le oscillazioni ormonali che si verificano in premenopausa, vanno ad interferire con i meccanismi di produzione della cheratina, una proteina  molto importante per la salute e la solidità delle unghie.

Gli estrogeni inoltre sono coinvolti nei meccanismi di regolazione del bilancio idrico corporeo e una loro diminuzione tende a provocare uno stato di disidratazione che si ripercuote anche sulle unghie.

Quali sono i sintomi delle unghie fragili?

I sintomi più caratteristici che una donna può notare sono:

- Le unghie iniziano a spezzarsi
- Le unghie appaiono secche
- Le unghie si scheggiano facilmente
- Le unghie hanno una tendenza a ingiallire

- Fissurazioni longitudinali delle unghie
- Le unghie possono subire un rallentamento della crescita

Possono esserci altre cause responsabili di questo problema?

Sì, esistono anche altre cause e possono essere concomitanti alla situazione ormonale tipica della menopausa.

E’ importante infatti quando si valuta lo stato di salute delle unghie, escludere eventuali infezioni provocate da funghi (onicomicosi), alterazioni della funzione tiroidea, carenza di ferro e anemia, carenze nutrizionali, malattie dermatologiche e altre condizioni che possono determinare stati di fragilità ungueale.

Quali sono le cure che possono risolvere il problema delle unghie fragili in menopausa e in premenopausa?

Se ci sono anche altri sintomi tipici della menopausa, come ad esempio vampate, sudorazioni, insonnia, disturbi dell’umore, secchezza e atrofia vaginale, una terapia ormonale sostitutiva, io consiglio quella a base di estrogeni e progesterone bioidentici, garantisce una rapida risoluzione anche del problema localizzato alle unghie.

Se la donna non è ancora in menopausa, ma si trova nel periodo di transizione che la precede, la premenopausa o meglio la perimenopausa, sarà opportuno ristabilire un equilibrio ormonale.

Se ci sono problemi a carico della tiroide vanno corretti, in caso di riscontro di stati anemici il medico potrà prescrivere terapia a base di ferro ed eventualmente di acido folico, in caso di onicomicosi sarà necessaria una terapia antimicotica locale.

Esistono poi specifici tipi di integratori a base di vitamine, sali minerali, cheratina, collagene, e altre sostanze utili per la salute delle unghie, dei capelli e della pelle, che vanno eventualmente abbinati agli altri tipi di terapie in caso di specifiche carenze.

In abbinamento alle terapie specifiche e personalizzate su ogni paziente, raccomando sempre una serie di suggerimenti e modifiche delle abitudini, che vi aiuteranno a mantenere in buona salute le unghie, a qualsiasi età, ma soprattutto in menopausa:

1) Proteggere sempre le unghie con dei guanti quando si fanno faccende domestiche, si lavano i piatti e in tutte le situazioni in cui si viene a contatto con sostanze chimiche potenzialmente dannose (detersivi, solventi, saponi aggressivi, ecc.)

2) Idratare ogni giorno le mani e le unghie con una crema idratante e nutriente specifica di buona qualità

3) Evitare i solventi per unghie a base di acetone

4) Usare solo smalti di qualità

5) Bere almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno per idratare l’intero organismo

6) Ridurre l’introito giornaliero di caffeina

7) Evitare il consumo di bibite gasate

8) Correggere eventuali carenze nutrizionali, carenze di calcio e vitamina D ed eventualmente di altri tipi vitamine e sali minerali di altre con la dieta ed eventualmente integratori che vi deve prescrivere il vostro ginecologo o medico curante

9) Consumare ogni giorno noci, mandorle e nocciole come spuntino o in aggiunta a insalate in adeguate quantità (per esempio 6 mandorle al giorno)

10) La dieta in generale e alcuni tipi di alimenti possono contribuire a proteggere anche la salute delle unghie, fatti consigliare dalla tua ginecologa o da una nutrizionista lo schema alimentare più adatto a te

Dott.ssa Vincenza De Falco, Specialista in Ginecologia e Ostetricia

*********************

GINECOLOGA ESPERTA in Menopausa e Premenopausa

La dott.ssa Vincenza De Falco è specializzata in Ginecologia e Ostetricia ed è esperta per la diagnosi e il trattamento dei disturbi legati alla menopausa.

Da più di vent'anni si dedica con particolare attenzione alla salute della donna in premenopausa e in menopausa, portando avanti con passione progetti di studio e di ricerca.

Fornisce le seguenti consulenze specifiche per il periodo che precede (pre-menopausa) e durante la menopausa a Roma:..

Informazioni e Prenotazioni: Tel: 351 8401750

DOVE SIAMO

 ESCAPE='HTML'

viale Regina Margherita, 239 - 00198 Roma

*********************

ARTICOLI CORRELATI

******

Capelli in Premenopausa e Menopausa: caduta, assottigliamento, cause e rimedi

In menopausa i capelli vanno incontro a modificazioni di tipo qualitativo e quantitativo.

Una bella capigliatura, dei capelli lucidi e setosi, folti e robusti, sono un elemento importante della bellezza femminile a tutte le età, in menopausa però la chioma può presentare problemi, in alcuni casi anche seri, che incidono negativamente sull'aspetto fisico e psicologico della donna.

I capelli infatti in questo periodo diventano più sottili e più fragili, cadono e quindi si riducono quantitativamente, appaiono secchi e sfibrati, subiscono una depigmentazione e perdono il loro colore naturale, diventando progressivamente bianchi.

Questi fenomeni che si verificano una volta andate in menopausa, possono cominciare a manifestarsi anche in pre-menopausa, cioè durante gli anni che precedono la menopausa.

Non tutti sanno che il ginecologo esperto in menopausa può avere un ruolo importante anche per la risoluzione di questo tipo di problemi unitamente ad altre figure specialistiche...

******

Salute dei capelli in premenopausa e in menopausa Ginecologa a Roma

Già a partire dal periodo che precede la menopausa i capelli possono andare incontro a fenomeni di diradamento, caduta, possono apparire secchi, sfibrati, con doppie punte, tendono a spezzarsi facilmente.

Sono diversi i fattori implicati nella salute dei capelli, in parte sono “esterni” dovuti ai trattamenti aggressivi come tinture, piastre, trattamenti chimici troppo aggressivi, altri sono “interni” cioè dipendono da squilibri o carenze che si verificano nel nostro organismo nel periodo della premenopausa e in menopausa.

La perdita di capelli durante la menopausa e la premenopausa può dipendere dai cambiamenti e dalle oscillazioni ormonali. In particolare, è correlato a una ridotta produzione di estrogeni e progesterone. 

Quando i livelli di estrogeni e progesterone diminuiscono, i capelli crescono più lentamente e diventano molto più sottili.

In concomitanza alla diminuzione di questi due ormoni si può verificare un aumento della produzione di androgeni che riducono il numero dei follicoli piliferi, causando la caduta dei capelli (alopecia androgenetica). 

Oltre a questi cambiamenti ormonali, ci sono molti altri fattori che possono contribuire alla caduta dei capelli durante la menopausa, come livelli estremamente elevati di stress, malattie, mancanza di determinati nutrienti, alimentazione scorretta, cattive abitudini e stili di vita errati. 

Il ginecologo esperto in menopausa è uno degli specialisti che potrà aiutarvi per questo problema relativo alla salute e alla bellezza dei vostri capelli,...

******

Unghie fragili in menopausa e premenopausa