Ho il diabete e sono in menopausa posso assumere la TOS?

25/02/2019

Egr. dr.ssa De Falco sono in menopausa da due anni, ho vampate insopportabili, non riesco a dormire la notte e sono sempre stanca, ho una forte secchezza vaginale che mi porta ad avere rapporti dolorosi e infiammazioni che vannno e vengono, e tutto questo è cominciato già prima di andare in menopausa.

Sono diabetica, ho il diabete alimentare e sono in cura presso un centro di diabetologia della mia città. Il mio ginecologo mi ha prescritto vari integratori che non hanno avuto alcun effetto non vuole prescrivermi ormoni perché secondo lui con il diabete non posso assumere la TOS, i diabetologi che mi curano non si esprimono.

Vorrei un Suo parere e sapere se è vero che una donna in menopausa con il diabete non può assumere la TOS.

Grazie.

Mariella

******

Cara signora Mariella,

la TOS, cioè la terapia ormonale sostitutiva, non è controindicata in una paziente in menopausa affetta da diabete.

Dovrebbe però esserci una valutazione approfondita sia da parte del suo ginecologo sia da parte dei diabetologi che la seguono che tenga presente le sue caratteristiche individuali, la presenza di altre patologie, il suo rischio cardiovascolare e altre eventuali controindicazioni, in modo da poterle consigliare il programma terapeutico personalizzato e più adatto a lei.

La TOS in generale ha un effetto favorevole sul metabolismo del glucosio nelle donne diabetiche e nelle donne che non hanno questa patologia, può persino ritardare l'insorgenza del diabete di tipo 2 (diabete alimentare). 

Le più recenti linee guida dell’EMAS danno indicazioni molto chiare a questo riguardo ed evidenziano che la presenza di diabete non è una controindicazione alla terapia ormonale in menopausa. 

Si raccomanda però un approccio individualizzato, e in ogni caso le donne in postmenopausa con diabete di tipo 2 devono osservare assolutamente oltre all’assunzione della terapia, le regole della buona salute attraverso l'intervento sullo stile di vita, come la dieta, l'esercizio fisico, l’abolizione del fumo e degli alcolici. 

Per quanto riguarda le scelte terapeutiche è opportuno orientarsi in questo modo:

E’ opportuno scegliere dei farmaci antidiabetici in base ai loro effetti metabolici, cardiovascolari e ossei.
Se ci sono fattori di rischio cardiovascolare coesistenti come obesità e ipertensione la scelta della TOS si deve orientare verso preparati estroprogestinici da somministrare per via transdermica (cerotti o gel) 
Nei soggetti con diabete di tipo 2 e rischio cardiovascolare basso, in assenza di altre patologie concomitanti, possono essere prescritti anche gli estrogeni per via orale,
Nella scelta del tipo di TOS poi, i tipi di progestinici da prediligere sono quelli con effetto neutro sul metabolismo del glucosio, come il progesterone, il noretisterone transdermico o il diidrogesterone.

Come vede quindi anche le donne diabetiche possono assumere la TOS, che è indicata se ci sono sintomi particolarmente intensi e che rendono difficile la vita quotidiana, e che va abbinata sempre a uno stile di vita corretto.

Un caro saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco

******

La ringrazio infinitamente per la sua esauriente e competente risposta.

Volevo dirle che io non ho altre malattie, sono una donna sana, non fumo, non bevo, vado in palestra, sono normopeso e sto attenta a quello che mangio e poi non ho casi di tumore in famiglia.

Vorrei fissare presto un appuntamento con Lei dottoressa, ho capito che devo essere seguita da uno specialista come Lei, competente e aggiornato su questi temi.

Gli specialisti che mi seguono adesso non mi curano, non sono aggiornati e non mi spiegano niente!

Tanti cari saluti anche a Lei, gentile dottoressa, spero di incontrarla presto!

Mariella

******

APPROFONDIMENTO SCIENTIFICO: Linee guida EMAS 2018 su TOS e diabete in menopausa:

Informazioni e Prenotazioni: Tel: 351 8401750

Ho il diabete e sono in menopausa posso assumere la TOS?